Il progetto

A.      Perché un Meeting della Famiglia a Roma

Ci siamo resi conto che mancava su Roma un appuntamento di questo genere dove sia possibile incontrare, tutte insieme le realtà associative che, a diverso titolo, si occupano di Famiglia.
La vita di famiglia riempie tutta la nostra esistenza, determina molte delle nostre scelte, influisce sui nostri progetti, indirizza i nostri acquisti,  orienta le nostre amicizie, eppure, la famiglia sempre più spesso, diventa invisibile quando si tratta di metterla al centro delle scelte politiche e culturali di una collettività.
Così pure nella nostra vita sociale e politica: si fanno leggi, si edificano strade, palazzi, si creano posti di lavoro, si fanno scelte economiche e sanitarie, si danno soluzioni al problema del traffico e dell’inquinamento, ma nessuno in queste scelte prova mai a valutare l’impatto che possono avere sui nuclei familiari e sui minori e gli anziani.
Riteniamo che la famiglia sia troppo importante per essere messa al margine.
Riteniamo che essa sia una bellezza, una perla da non nascondere, ma bensì serva a dare essa stessa luce.

i.     Che cosa propone.
Il Meeting E…state in famiglia vuole essere occasione per aggregare, per aiutare le famiglie a fare rete, occasione di aiuto e orientamento alle famiglie che ci verranno a trovare, occasione  per riconoscere il valore della famiglia.

ii.     In  che modo.
In modo molto familiare: offrendo occasioni di incontro, di festa, di riflessione. Ogni spazio è stato pensato per rispondere ai diversi bisogni delle persone della famiglia. dagli spazi di animazione e di gioco per bambini e ragazzi, agli spazi di consulenza e orientamento per i bisogni dei genitori, agli spazi culturali, e spirituali.
Il tutto condito in un clima di festa, musica, danze, giochi, sport e tanto altro ancora.


B.    
A chi si rivolge

Il Meeting della Famiglia si rivolge a tutti: sposi single, genitori e nonni, adulti e bambini, giovani e meno giovani, studiosi e inesperti, credenti e non credenti, operatori di settore e non… Che la scoperta della famiglia avvenga perché la si vive in prima persona o perché è un sogno da realizzare, o per curiosità non importa. Tutti nel mondo abbiamo vissuto e viviamo questa esperienza importante. Crediamo sia giusto dagli il valore che merita.
L’importante è che ciascuno incontri ciò che è a fondamento del proprio essere, le sue radici e le sue ali. La famiglia rimane un soggetto vivo  e vitale che continua ad interpellare  l’uomo contemporaneo.
A Coloro che si lasceranno coinvolgere, il Meeting  offre la possibilità di confrontarsi con tutte le sfaccettature della famiglia, con testimonianze individuali e parentali che hanno cambiato la vita.

Condividi

Lascia una risposta